Cerca
News ed eventi

Il Palio dei Normanni a Piazza Armerina

Una delle feste e delle tradizioni siciliane che avviene ogni anno a Piazza Armerina, in provincia di Enna, è il Palio dei Normanni: una rappresentazione o meglio una rivisitazione in [...]

Leggi tutto >>

Fashion Art Sposi: dal 13 al 15 gennaio a Taormina

Torna a Taormina dal 13 al 15 gennaio l’appuntamento con Fashion Art Sposi, l’evento dedicato a tutte quelle coppie che hanno in progetto di sposarsi. La manifestazione giunge quest’anno alla [...]

Leggi tutto >>

ExpòGep: Salone Mediterraneo della Gelateria, dal 21 al 24 ottobre a Catania

Si terrà dal 21 al 24 ottobre a Catania ExpòGep, fiera dedicata a gelateria, pasticceria e panificazione nel territorio mediterraneo. Una grande ed unica occasione, quindi, per scoprire le novità [...]

Leggi tutto >>

Sicilia

cartina

Con una superficie di 25.708 km², la Sicilia, che comprende anche le isole di Ustica e Pantelleria e gli arcipelaghi delle Eolie, delle Egadi e delle Pelagie, è la più estesa isola del Mediterraneo. Regione a Statuto Speciale, il territorio siciliano si suddivide nelle nove province di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa e Trapani, mentre la sua popolazione conta circa 6 milioni di abitanti.
Terra ricca di suggestioni antiche e folkloristiche, la Sicilia ha davvero tanto da offrire ai sturisti. Natura, cultura, arte e storia si fondono in maniera indissolubile, restituendoci una terra tutta da scoprire, nella quale vivono ancora i fasti di un glorioso passato che ha lascito segni profondi sul territorio.
Meta turistica per eccellenza, la Sicilia ha cominciato, soprattutto negli ultimi anni, a valorizzare enormemente il suo vastissimo patrimonio naturale, artistico e storico, diventando così una delle destinazioni più ambite da turisti italiani e stranieri, che ogni anno, in tutti i periodi dell’anno affollano l’isola per godere della varietà dei suoi paesaggi, del suo mare, di certo tra i più belli del Mediterraneo, dei suoi numerosi parchi naturali, ma anche delle innumerevoli bellezze artistiche e storiche che convivono armoniosamente con quelle naturali.

Tra mare e natura

Dal punto di vista paesaggistico la Sicilia si presenta come una regione molto variegata, capace di alternare tratti di costa rocciosa con alti promontori o faraglioni, improvvisamente interrotti da lunghe strisce di sabbia, circondate da una macchia tipicamente mediterranea, fatta di giardini o di grandi latifondi. L’entroterra è verde e fertile in alcune zone, arido e stepposo in altre, soprattutto qui è possibile ammirare quello che, ragionando per stereotipi, viene solitamente considerato il paesaggio siciliano: colline aride bruciate dal sole. Per finire la presenza di vulcani, specialmente dell’Etna, contribuisce a donare a questa terra un fascino unico.
La Sicilia vanta un patrimonio di tre parchi naturali e di ben 98 riserve, per un totale di circa 265.000 ettari. Visitare il Parco Naturale dell’Etna, quello delle Madonie o dei Nebrodi o il fasmosissimo Parco dello Zingaro,vi lascerà senza fiato, così come se decideste di fare un salto ai Vulcanelli delle Macalube o all’Isola delle Correnti.

Il turismo storico/culturale

Alla varietà paesaggistica e morfologica si aggiunge poi quella artistica e culturale, visto i numerosi popoli che hanno dominato questa terra, lasciandoci segni indelebili: Fenici, Greci, Romani, Bizantini, Arabi, Normanni hanno impresso nell’isola frammenti della loro cultura, dei loro usi e dei loro costumi, dando vita ad un patrimonio artistico e culturale davvero unico. In Sicilia, infatti, è possibile ammirare templi greci e mosaici romani, lussureggianti edifici arabi-normanni e costruzioni tipicamente arabeggianti, armoniosamente fusi, l’uno accanto all’altro, come se fossero parti tra loro integranti e complementari.
Per quanto concerne i centri turistici, una delle maggiori risorse dell’isola del sole, c’è solo l’imbarazzo della scelta: il borgo medioevale di Erice, Caltagirone e le sue ceramiche artistiche,La bella spiaggia di San Vito Lo Capo, Taormina con il suo teatro greco, la celebre Valle dei Templi, le rovine dell’Isola di Mothia e di Siracusa, le splendide ville di Casale o di Castroreale o la necropoli di Pantalica.

Le piccole isole

Infine chi si reca in Sicilia non può perdersi le isole che la circondano: le Pelagie, con Lampedusa, Linosa e Lampione, Pantelleria, Levanzo, Favignana e Marettimo, e poi le Eolie con Lipari, Vulcano, Panarea, Stromboli, Filicudi, Alicudi e Salina e la solitaria isola di Ustica dove ci sono numerosissimi hotel attrezzati di spiagge, piscine e animazione.

La cucina siciliana

Tutto questo è accompagnato dalla naturale ospitalità del popolo siciliano, dall’ottima gastronomia  ricca di specialità come la cassata o i famosissimi cannoli.
I prodotti alimentari tipici della sicilia sono gli agrumi, il tonno, i capperi ma anche le mandorle e i formaggi.