Cerca
News ed eventi

Fixdesign sposa il Dressage

Sbarca per la prima volta nella suggestiva cornice di Milano la sfilata dell’Atelier Fixdesign il prossimo 26 ottobre alle ore 20.30, presso il Palazzo della Regione, nel centro della città [...]

Leggi tutto >>

Milano Food Week: dal 19 al 27 maggio

Si terrà dal 19 al 27 maggio la Milano Food Week 2012, kermesse interamente dedicata al mondo dell’enogastronomia. Una nove giorni, quindi, all’insegna del gusto e della golosità con più [...]

Leggi tutto >>

Food Revolution Day: il 19 maggio a Milano

Si terrà il 19 maggio a Milano il Food Revolution Day, evento benefico ideato da Jamie Oliver al fine di promuovere una nuova forma di cultura e di educazione alimentare. [...]

Leggi tutto >>

Lombardia

cartina

Con una superficie di 23.865 km² e circa 10 milioni di abitanti, la Lombardia è una delle regioni più popolose d’Italia. Il suo territorio si suddivide nelle dodici provincie di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza e Brianza, Pavia, Sondrio e Varese, nonché in ben 1546 Comuni.
Il territorio si presenta abbastanza omogeneo, visto che è equamente suddiviso tra zone montuose e collinari, incorporando al suo interno anche vaste aree pianeggianti. La parte settentrionale è essenzialmente montuosa e ricomprende al suo interno la sezione centrale delle Alpi, culminate nel massiccio del Bemina, mentre la parte meridionale è pianeggiante e si estende nella parte centrale della Pianura Padana, ad eccezione della parte sud-occidentale, ovvero dell’Oltrepò Pavese sin dove si spingono i rilievi dell’Appennino emiliano, con vette che possono toccare anche i 1724 metri.
Le zone pianeggianti occupano, invece, circa la metà della regione e sino divise in due parti: l’Alta e la Bassa Pianura. La prima si trova a ridosso delle Alpi e si tratta di una zona impervia, ricoperta da boschi e da brughiera, mentre la seconda, che si trova a sud del capoluogo, è molto più fertile e ricca di canali di irrigazione.

I laghi lombardi

La Lombardia è la regione più ricca di laghi, diventati negli anni importanti mete turistiche. Tra questi i più importanti sono il Lago di Garda, il più grande d’Italia, di origine glaciale e caratterizzato da un paesaggio piuttosto variegato che fa convivere spiagge e uliveti con scenari tipicamente alpini. Il Lago di Garda è inoltre dotato di 4 isole, delle quali la maggiore, detta di Garda o Borghese, si trova proprio di fronte alla punta Portese, mentre le meno estese sono Olivo, Trimelone e San Biagio. Altro lago importante è il Lago Maggiore o Verbano, secondo in Italia per superficie. Anche questo è di origine glaciale, il Lago Maggiore si caratterizza per la presenza del bellissimo Eremo di Santa Caterina del Sasso, capace di offrire una vista imperdibile sulle Isole Borromee. Gettonatissima meta turistica, il Lago Maggiore attrae per il suo clima mite e per la possibilità di poter praticare diversi sport acquatici e non, come la vela, il canottaggio , ma anche l’escursionismo, il deltaplano e l’equitazione. Infine non si può non citare il Lago di Como, terzo per estensione e situato alle pendici delle Prealpi, è caratterizzato da un clima mediterraneo e da antiche testimonianze storiche di epoca romana, come il Duomo e il Broletto a Como, e il Lago di Iseo, grande lago alpino circondato dai monti e caratterizzato dalla presenza del Monte Isola, la più grande isola lacustre italiana che tocca ben i 600 metri di altitudine.    

I parchi

La Lombardia è una regione dalla forte vocazione verde, nella regione sono presenti ben 133 le aree protette che si estendono dalle vette e dai ghiacciai dello Stelvio e dell’Adamello sino ai parchi intorno Milano o ai residui di paludi e foreste. Il più importante è il Parco Nazionale dello Stelvio con 134.620 ettari divisi tra la Lombardia e il Trentino Alto Adige, seguito dal Parco del Mincio, dal Parco del Ticino e dal Parco delle Orobie Valtellinesi.
Ampie zone verdi, vette innevate dai paesaggi suggestivi, aree protette dove la natura ha conservato intatto tutto il suo fascino, hanno permesso alla Lombardia di sviluppare un’offerta turistica piuttosto ampia, capace di venire incontro alle esigenze di qualunque tipo di turista , tanto in estate quanto in inverno.

Una visita a Milano

Il viaggio alla scoperta del territorio lombardo deve partire da Milano e i Navigli, un’area che comprende il capoluogo  e gli ambienti dell’hinterland milanese attraversati dall’antico sistema dei trasporti fluviali. Milano è indiscutibilmente la capitale economica e produttiva del paese, nonché fulcro dell’economia, della moda, dell’editoria e della finanza. Ma Milano è anche una città antica, ricca di luoghi affascinanti e di centri artistici di grande interesse.
Zona molto esclusiva è Brera, ricca di caffè alla moda, locali raffinati, boutique e hotel a 5 stelle, ma anche di palazzi settecenteschi dove è possibile ammirare la celebre Pinacoteca che ospita dipinti di Piero della Francesca, Raffaello, Mantegna e Caravaggio. Imperdibile la visita al Castello Sforzesco, alle cui spalle si trova Parco Sempione, un’enorme area verde al cui interno sono ospitati monumenti come l’Arena Napoleonica, la Torre progettata da Giò Ponti e la Triennale di Milano. Nelle vicinanze si trova Piazza Duomo, sul cui lato si erge la Galleria Vittorio Veneto e si annida l’antica Piazza Mercanti con i suoi edifici storici che recano traccia della grande cultura milanese dal Medioevo sino al Seicento. Verso le zone di Porta Venezia si trovano i bellissimi giardini del 1700 che, oltre ad ospitare rare specie botaniche, conservano anche monumenti dedicati a personaggi di spicco della storia italiana. Infine visita obbligata al Duomo, in stile gotico,  alla Chiesa di Sant’Ambrogio, la più antica di Milano e risalente addirittura al 379 d.C. , alla Chiesa di Sant’Eustorgio, di San Lorenzo Maggiore e di Santa Maria delle Grazie. Ma Milano offre anche un’articolata rete di musei e teatri, tra i quali non si può non ricordare la Pinacoteca Ambrosiana del 1609, il Museo Teatrale La Scala, dedicato al celebre teatro, il Museo della Scienza e della Tecnica e il Museo del Risorgimento.

Il turismo storico/culturale

Oltre Milano altre città da vedere sono Mantova, divenuta celebre come città dei tre laghi e per aver dato i natali a Virgilio. La città raggiunse il massimo splendore sotto il regno dei Gonzaga ed ancora oggi conserva intatto il suo fascino tipicamente medioevale, grazie ai suoi antichi monumenti, ai suoi borghi e alle botteghe antiquarie. E come non fare un salto a Pavia?Nota anche come Ticinum, Pavia è l’antica capitale della Lombardia, oggi sede di una delle Università più antiche d’Italia, oltre a conservare magnifiche chiese, torri medioevali e il grandioso Castello Visconteo. Infine da vedere anche Brescia e Cremona. Le origini della prima risalgono all’Età del Bronzo, sebbene il periodo di maggior splendore coincise con il dominio liberale di Venezia, quando furono edificati monumenti grandiosi, quali ad esempio Piazza della Loggia. La parte storica di Cremona è invece rappresentata dalla Piazza del Comune, una delle piazze medioevali più antiche d’Italia, e dal Museo Civico di Cremona e dal Museo Stradivariano, entrambi situati all’interno del Palazzo Affaitati.
Il viaggio può concludersi a Como, dove scegliendo un hotel nel centro, sarà possibile visitare una delle città più accoglienti di tutta la Lombardia. Detta anche “città murata”, per le alte mura che furono edificate per volere di Marco Claudio Marcello, oggi non vi sono più tracce di queste antiche fortificazioni , visto che la città fu completamente distrutta tra il 118 e il 1127. Tra gli edifici più belli da segnalare il Duomo, la Basilica di San Carpoforo e la Basilica di San Abbondio.